Giornali e televisioni a disposizione di Berlusconi, ieri per procacciare voti, oggi per prenderci per il fondo schiena.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Giornali e televisioni a disposizione di Berlusconi, ieri per procacciare voti, oggi per prenderci per il fondo schiena.

Messaggio  Admin il Ven 13 Nov 2009, 23:37



Da mesi si parla di tagliare l’IRAP, alla fine dilazionano l’acconto IRPEF.

Questa furbizia del governo la pagheremo alla fine di luglio 2010. Sembra che ti abbiano regalato chissà che (…..) nulla a favore delle imprese e dei dipendenti

Una vergognosa manovra asservita al sistema democratico – capitalistico, a novembre alcune categorie verseranno il 20% in meno del dovuto, soldi che sicuramente diverranno spese natalizie.

Il governo, non ha ridotto nulla, i soldi che non si pagano ora si pagheranno tra qualche mese, ma nel contempo pagheremo 700.000.000,00 di euro in IVA per le spese natalizie effettuate con la somma non pagata al governo.

Il procedimento fiscale prevede che si paghi il 40% dell’Irpef dell’anno in corso a luglio, e che si versi un secondo acconto del 60% a novembre: si arriva così al 100%, salvo poi versare un conguaglio a luglio dell’anno successivo.

Il governo Berlusconi che ha fatto?
Ha ridotto dal 99% al 79% l’intero acconto del 2009, dando più liquidità ai soggetti beneficiati in prossimità delle feste di Natale, ma la somma dovrà essere pagata al momento del saldo nel prossimo luglio.
In pratica il Governo non ha regalato nulla, ha solo posticipato il pagamento.

Peccato che si era promesso altro, come l’abolizione totale dell’Irap, divenuta poi parziale, poi minimale e poi scomparsa.

Peccato che il provvedimento, che sembra quello dell’ufficiale giudiziario che viene a pignorarti i mobili di casa e poi, impietosito dalle lacrime dei bambini, ti lascia sei mesi di proroga, sia stato presentato come un importante provvedimento del governo.
Ti lasciano qualche biglietto da 10 euro in tasca, così ti compri lo spumante a Natale e ti sbronzi “per dimenticare” le promesse del govermo Berlusconi.

Ovviamente anche questa dilazione lascia tutti scontenti, inizialmente si pensava che si sarebbe concessa su Irap e Ires, ovvero le tasse pagate da aziende e società di capitali, alla fine si è optato sull’Irpef, per professionisti e popolo delle partite Iva.
Esclusi i dipendenti che a novembre hanno già pagato 11 mesi pieni d’IPERF.
Col risultato che sorridono Cofcommercio e Federcommercio e sono incazzati Cna, Confartigiano, Confindustria e Confapi che da settimane chiedono un intervento sull’Irap: dovranno attendere, tanto per cambiare.

In compenso, ecco comparire cose incredibili: un beneficio Iva per i commercianti di tartufi e uno sconto fiscale da 10 milioni per i produttori di prosciutti.
D’accordo che gli italiani spesso hanno gli occhi foderati di prosciutti, ma forse questo è davvero troppo.

Admin
Admin

Numero di messaggi : 777
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum