Fiamma Tricolore: Congresso Nazionale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Fiamma Tricolore: Congresso Nazionale

Messaggio  Admin il Sab 05 Dic 2009, 23:16



In uno dei più costosi centri Conferenza di Roma, il 5 – 6 dicembre 2009, si svolgerà il 5° Congresso Nazionale del Movimento Sociale Fiamma Tricolore.
L’appuntamento per i pochi delegati è all’hotel Sheraton (zona Eur). I lavori saranno preceduti nella tarda mattinata (dalle 11,30 alle 13,30) dalle solite ed inutili vanterie del segretario Nazionale Luca Romagnoli, il quale certo della rielezione, si vanterà degli obbiettivi raggiunti, (un misero 0,50 alle ultime elezioni europee), probabilmente ufficializzerà la sua ininfluente candidatura alle regionali del 2010.
Il Congresso impegnerà i delegati, sabato pomeriggio e la giornata della domenica, molti sono ancora gli uomini di "fede" fascista che vogliono riaffermare con decisione le proprie radici in una sola Continuità Ideale, rafforzando valori irrinunciabili nei quali si riconosce una vasta comunità di italiani, dall’identità Nazionale e Sociale alla necessità di riaffermare la propria Cultura.
Luca Romagnoli, senza alcun timore, presenterà alle delegazioni estere l’esiguità del movimento politico che guida, ritenendo, dopo la firma, il 24 ottobre a Budapest, del “Programma Comune” l’appuntamento di Roma la più importante riunione mai avvenuta nel nostro continente alla quale parteciperanno tutti i massimi esponenti dei partiti identitari d’Europa. Sarà il primo atto ufficiale del partito politico a livello europeo che si intende costruire e che, come già concordato, si chiamerà “Alleanza dei Movimenti Nazionali d’Europa”.
In particolare saranno presenti:
- Jobbik (Ungheria) con il presidente Gabor Vona,
- Front National (Francia) con il delegato nazionale Bruno Gollnisch,
- Partido Nacional Renovador (Portogallo) con il presidente José Pinto-Coelho,
- Nationaldemokraterna (Svezia) con il presidente Marc Abramsson,
- Svoboda (Ucraina) con il presidente Oleh Tyahnibok,
- Movimiento Social Republicano (Spagna) con il presidente Juan Antonio Llopart,
- Front National du Belgique (Belgio) con Patrick Cocriamont.

Altre delegazioni sono comunque attese o hanno già inviato un messaggio che verrà letto durante il congresso.

Liberapresenza, nel ricordare la battaglia del 2004, - Romagnoli contro Rauti - , per la leadership del Movimento Sociale Fiamma Tricolore, (il presidente Pino Rauti ha convocato due giorni di congresso straordinario per eleggere un nuovo segretario che sostituisca Luca Romagnoli), ritiene questo ulteriore congresso della «cosina nera» inutile e pregiudizievole alla costruzione di un vero MOVIMENTO d’AREA, capace, di raccogliere almeno l’8% dell’elettorato, e soprattutto di difendesi dagli attacchi degli antifascisti che vogliono toglierci ogni spazio di libertà.
Questo ci porta a chiedere agli iscritti e ai simpatizzanti della M.S.F.T. di disertare il congresso, e non rinnovare la tessera 2010, per non permettere che dirigenti ambiziosi, assettati di poltrone ostacolino ulteriormente l’UNITA’ d’AREA.

Il dirigente, Raffaele De Matteis (Brindisi), http://firewolf.megablog.it/item/v-congresso-nazionale-della-fiamma-tricolore
Sul Congresso scrive:
Carissimi camerati:
Giunge in forma del tutto anomala e sconclusionata l´ipotetica bozza del regolamento congressuale per il V Congresso Nazionale della Fiamma Tricolore dove gli estensori di tale testo, in primis l´attuale “garante” dello Statuto, hanno tralasciato uno dei passaggi fondamentali dello Statuto, ovverosia la competenza del Comitato Centrale.

Il Comitato Centrale! Questo sconosciuto! Nessuno, infatti, conosce ufficialmente i componenti di quest´ultimo importantissimo organo, di cui fanno parte anche Coordinatori regionali e Segretari Federali eletti, in quanto gran parte delle federazioni risulta commissariata e, quindi, privata del diritto di voto e di sottoscrizione ad eventuali mozioni. Sebbene all´interno di una partito politico gli incarichi e l´appartenenza agli organi dirigenziali dovrebbe essere pubblica, non esiste nessun elenco aggiornato sul sito ufficiale del Movimento Sociale, pardon “Destra Sociale” Fiamma Tricolore.

Invito pertanto tutti gli iscritti in regola con il tesseramento 2009 a richiedere le liste ufficiali dei componenti del Comitato Centrale, presso la Direzione Nazionale.

Non dovremmo, forse, essere, anche agli occhi dell´opinione pubblica, una struttura istituzionale trasparente e non, invece, come sta accadendo, un mero strumento di poter nelle mani di un segretario che rimane abbarbicato ad esso per continuare ad affermare la sua stessa esistenza politica?

Questo modo di agire da “Prima Repubblica” unitamente alla prospettiva di diventare “gratuitamente” una succursale del PdL come da recenti dichiarazioni del Segretario Nazionale non possono essere accettate. Tanto più che esse provengono da una dirigenza che non rappresenta più nè gli iscritti nè il Programma Politico in vigore al 2006.

Segnalo, infine, con sdegno le ultime espulsioni riguardanti due membri del Comitato Centrale, presi di mira per il solo fatto di aver annunciato anticipatamente il sostegno alla Mozione di Piero Puschiavo! Basterebbe questo ultimo atto arrogante per farci capire la manovra di arrivare ad un Congresso senza alcun dibattito e con la fine già scritta.

Cari camerati, facciamo sentire la nostra voce, laddove per molti di noi è forte il sentimento di delusione e di conseguente voglia di abbandono della lotta politica.

Vi dico con forza e rinnovato vigore di sottoscrivere questo documento per far sentire all’unisono la voce sincera della base militante, l’unica autentica sostenitrice del Movimento Sociale, contro chi si arroga il “diritto” ormai sbiadito e incolore di una rappresentanza che non ci onora più!

CAMERATI!
NON PERMETTIAMO LA “PROLIFERAZIONE” DI NUOVI FINI, UN CAPO TRADITORE BASTA E AVANZA.

Sheraton Hotel, Centro Conferenze Roma.
Viale del Pattinaggio, 100. Roma, 00144, Italia tel.: (39)(06) 54531
Come raggiungerlo
Dall’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino
Percorrere l’autostrada per l’aeroporto di Fiumicino per circa 20 km (11 miglia). Prendere la relativa uscita con un cartello bianco che indica l’hotel.
Da nord/sud/est
Da tutte le autostrade, immettersi nel Grande Raccordo Anulare (GRA). Seguire le indicazioni per l’aeroporto di Fiumicino e prendere l’uscita 30 in direzione di Roma/EUR Magliana. Proseguire per circa 6 km e uscire seguendo l’apposito cartello bianco che indica l’hotel.


Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum