I: Come, Italia ieri, IRAN oggi.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I: Come, Italia ieri, IRAN oggi.

Messaggio  Admin il Mer 28 Lug 2010, 22:10


I Governi “democratici” angloamericani, continuano a mettere in atto il sistema sanzionatorio contro i governi che non si piegano alle prepotenze del loro sistema capitalistico.

Dopo il crollo della cortina di ferro, inglesi e americani restarono, disorientati, senza il nemico cattivo da additare al loro popolo schiavizzato dal potere capitalistico, ma felice di poter scegliere i propri governanti attraverso il proprio voto, che vale qualcosa se raggiunge il numero più grande.

Dopo l’elezioni farsa, che portarono alla presidenza dell’America quel delinquente di George HW Bush, era necessario trovare un nuovo nemico da additare al solito popolo “bue”, aggredisce il popolo afgano, utilizzando le loro secolari menzogne (invadiamo l’Afghanistan per catturare il miliardario saudita Osama bin Laden). Dopo 9 anni di guerra di Osama bin Laden, in Afghanistan non si è vista neppure l’ombra. Di fatto con quella menzogna gli angloamericani hanno occupato quella nazione.
Non basta, gli angloamericani ( veri Stati canaglia), dopo oltre vent’anni di sanzioni contro il popolo iracheno, nel 2003 decidono di impadronirsi, anche, di quel territorio, utilizzano i più meschini uomini (giornalisti) che madre abbia mai partorito i quali per mezzo degli organi d’informazione, nelle mani del sionismo internazionale, danno corso ad una scientifica campagna di falsità (Iraq possiede armi di distruzione di massa), il popolo iracheno dopo anni di sacrifici per le vergognose ed ingiustificate sanzioni viene attaccata in forza dai due eserciti assassini. Conquistata anche questa nazione, non si troverà nessuna arma di distruzione di massa. MENZOGNE, ancora MENZOGNE!

Dopo aver destabilizzato queste due Nazioni, l’attenzione si concentra contro un altro popolo, il popolo iraniano.
Ancora una volta gli angloamericani, si servono dei giornalisti che, attraverso i propri organi d’informazione, iniziano una aggressione mediatica contro l’Iran accusato (di volersi dotare della Bomba Atomica) un’altra falsità, “un’altra aggressione”.

Al popolo servo, nessuno deve spiegazioni, ma noi qualche domanda la poniamo:
- perché l’Iran, ricco di petrolio, non è stato messo nelle condizioni di raffinare il propri greggio;
- perché l’Iran non deve poter arricchire l’uranio (usato come combustibile) per i propri impianti che producono energia Nucleare per usi civili;
- perché un popolo di poco più di 5.726.000 deve possedere molteplici testate nucleari e l’Iran con una popolazione di 68.278.826, NO?

La prepotenza angloamericana è difficile a perire. Sono anni che anche il popolo iraniano subisce sanzioni, fondate su menzogne, sanzioni inasprite giorno dopo giorno, le ultime imposte nei mesi di giugno-luglio 2010.
Noi Fascisti, nell’esprime la nostra condanna ai governi asserviti agl’angloamericani che applicano le sanzioni, esprimiamo la nostra solidarietà al popolo iraniano che subisce limitazioni e privazioni insopportabili.

Ricordiamo che il popolo italiano le sanzioni britanniche le ha conosciute.

Mentre il nostro esercito in Africa lottava per il trionfo della civiltà cristiana, a Ginevra la Società delle Nazioni, o meglio, l’Inghilterra (e i paesi legati alla sua politica) definivano le ritorsioni contro l’Italia, decretando il 2 novembre 1936 le sanzioni economiche, con decorrenza dal 18 novembre. La risoluzione di Ginevra veniva votata da 52 Stati. La sola nazione che difese l’operato dell’Italia fu la Germania, che appoggio largamente con le sue risorse economiche il nostro sforzo bellico. Persino la Russia di Stalin misconosceva l’atteggiamento del “democratico” consenso ginevrino, inviando rifornimenti di materie prime e di grano all’Italia.
L’ostilità britannica contro l’Italia arrivo al punto di fornire all’Esercito abissino le micidiali pallottole Dum-Dum che scoppiavano all’interno della ferita e nonostante tale tipo di cartucce fosse tassativamente proibita dalla convenzione Internazionale che gli stessi inglesi s’erano dato a Ginevra.
In quella occasione l’Arcivescovo di Amalfi in una circolare arrivo a scrivere che la Società delle Nazioni << agisce sotto l'influsso di forze occulte: la massoneria, il bolscevismo, langlicanismo >>.
Felici, dell’applicazione delle sanzioni, furono i fuorusciti antitaliani, mentre il popolo italiano seppe soffrire, come oggi soffre il popolo iracheno, ma centro il proprio obbiettivo, obbiettivo che siamo certi anche l’Iran centrerà.

Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum