Musumeci. La disperazione fa… 90

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Musumeci. La disperazione fa… 90

Messaggio  Admin il Sab 16 Apr 2011, 22:10


Berlusconi, nomina Sottosegretario al Lavoro l’antifiniano Nello Musumeci, un missino catanese che, nel 1994, con la sola lista MSI-Destra Nazionale, arrivo al ballottaggio per la Presidenza alla Provincia contro un ex democristiano, ballottaggio che vinse con la percentuale del 66%, mentre G. Fini, che in seguito sarà qualificato dai suoi Camerati <<traditore>>, perde sonoramente il ballottaggio per la carica a Sindaco della città di Roma.

Musumeci Sebastiano, detto Nello, nato a Militello in Val di Catania, 21 gennaio 1955, già quindicenne aderiva al movimento giovanile del MSI, la Giovane Italia, affermandosi, subito, tra la dirigenza giovanile, divenuto il pupillo dell’influente Vito Cusimano, già a vent’anni viene eletto consigliere comunale nel suo comune di nascita, Militello in Val di Catania, e successivamente nei Comuni di Gravina di Catania e Castel di Judica. Entra a far parte della redazione giornalistica dell’emittente siciliana “Sirio 55”, proprietà di un deputato del Msi-Dn catanese, diviene volto popolare in tutta la Sicilia. Ormai capo corrente, a trentadue anni viene eletto segretario provinciale del MSI di Catania, e in conseguenza Consigliere provinciale dal 1990 al’93 (eletto Presidente provinciale nel 1994) si presenta per tre legislature (1994-2009) per la lista di Alleanza Nazionale Al Parlamento europeo nella circoscrizione Isole. Nel 2009 si presenta con La Destra più altri 3 partiti, non superando lo sbarramento, imposto dalla maggioranza berlusconiana.

Nel 2005 litiga definitivamente con G. Fini in quale non volle proporlo quale candidato alla Presidenza della Regione Siciliana. Uscito da An Musumeci si candida alla presidenza della Regione Sicilia, a capo del neonato movimento Alleanza Siciliana, alle elezioni regionali del 2006, ottiene il 5,3% contro il 53,1% dell'esponente del centrodestra e il 41,6% della candidata del centrosinistra.
Nel luglio 2007 è tra i fondatori de La Destra, il partito nato per iniziativa di un gruppo di ex parlamentari usciti da Alleanza Nazionale. Al nuovo partito aderisce anche Alleanza Siciliana, per decisione unanime del congresso regionale tenutosi a Catania nell'ottobre del 2007.

Nelle elezioni amministrative 2008 a Catania, Musumeci nonostante risultasse tra i fondatori de La Destra si candida a sindaco della città, sostenuto dalla lista civica che porta il suo stesso nome. Musumeci ottiene oltre il 25% dei voti, superando in preferenze il candidato del centrosinistra, e arrivando a sfiorare il ballottaggio col candidato sindaco sostenuto dal centrodestra, che viene eletto sindaco al primo turno. Comunque Musumeci risulta eletto al consigliere comunale con oltre 4.000 preferenze. In quella occasione la lista civiche denominata “Musumeci” alla Provincia sosteneva il candidato del Pdl Giuseppe Castiglione, mentre contrastava il Pdl nella candidatura a Sindaco del ex Missino Raffaele Stancanelli, nonostante questo il 6 dicembre 2008 viene eletto vice-segretario de La Destra dal Comitato centrale del partito, carica alla quale rinuncia l'anno successivo.

Il 5 febbraio di quet’anno Silvio Berlusconi liberatosi definitivamente dei traditori finiani offrire una rappresentanza nel suo Governo ad un esponente de La Destra, rimasta fuori dal Parlamento dopo le elezioni politiche del 2008 per l’esplicito veto finiano, che impedì l’ingresso de La Destra nella coalizione. Francesco Storace, segretario nazionale de La Destra, propone Musumeci come prossimo sottosegretario chiedendo la delega alla Protezione Civile. Dopo oltre 3 mesi da quella offerta, il 15 aprile 2011 il Consiglio dei Ministri nomina Nello Musumeci nuovo Sottosegretario di Stato, con buona pace di G. Fini, che da oggi lo dovrà ossequiare.
Berlusconi sa che, per mettere (elettoralmente) al sicuro la Sicilia, un sottosegretario catanese dall'eloquio sublime torna sempre utile.

Liberapresenza: “Esprime compiacimento per la nomina di Musumeci a Sottosegretario del Governo nazionale, nella speranza che dopo oltre 41 ritorni all’ideale che il Msi esprimeva nel 1971, ricordandogli che Catania era definita “La Città Nera d’Italia”.

Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum