25 aprile - Mario Pucci

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

25 aprile - Mario Pucci

Messaggio  Admin il Mar 26 Apr 2011, 23:00


La “democrazia” antifascista, vergognosamente specula sulla morte di Mario Pucci, un ventenne che faceva parte del gruppo regionale toscano della gioventù fascista «Guido Fiorini», scomparso la sera del 16 giugno 1938, il suo corpo viene ritrovato il 19 giugno 1938 fluttuante sull’Arno, vicino alla pescaia di Santa Rosa.
All’epoca due perizie medico legali esclusero la presenza di lesioni e colluttazioni. Le forze dell’ordine dell’epoca, dopo accurate indagini chiusero il fascicolo, senza aver individuato i responsabili, come una rapina finita male.

Tradita l’Italia fascista, i professionisti della menzogna, si appropriano della morte di Mario Pucci, accusandolo di infamia. Affermando che era presente al momento in cui dei giovani antifascisti lanciato dei volantini, (fogli che non ebbero il tempo di toccare terra che arrivarono sul posto camerati del suo circolo fascista), da fascista, ha visto e protetto quel gruppo di giovani, non rilevandone i nomi, e per questo sottoposto ad un violento interrogatorio che lo portò alla morte.

Nulla di più falso, anche se il quotidiano fiorentino “La Nazione” del 17 giugno 1938, nel dare la notizia della sua «misteriosa scomparsa», descriveva Mario come «un bravo ragazzo, timoroso, stimato, appassionato di sport, per nulla curante di vicende politiche» Pucci, era è per noi rimane un militante FASCISTA.

Assegnare a Mario Pucci, un riconoscimento alla memoria dopo 73 anni dalla morte come richiesto nel 2008 da Romano Bechi. E’ una vergogna di questa “democrazie” la quale era è resta nelle mani dei traditori.

La vergogna più grande nell’assegnare questo riconoscimento è quella d’aver atteso la decisione del prof. Ivano Tognarini, presidente dell’Istituto Storico della Resistenza. Decisione, che ha indotto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, da buon comunista ha ad individuare la data del 25 aprile, giornata della (no) festa della liberazione per consegnare la medaglia d’oro al valore civile agli eredi di Mario Pucci.

Una speculazione politica che vede presenti alla consegna, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, il presidente della Provincia, Andrea Barducci, il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, il sindaco di Scandicci, Simone Gheri: perchè Mario Pucci era nato il 19 luglio 1918, a San Quirico a Legnaia, nel comune di Casellina a Torri, diventato comune di Scandicci nel 1929, e il prefetto, Paolo Padoin.

Nel 1945, in una Firenze corrotta e antifascista, il procuratore generale della Repubblica, riapre una nuova istruttoria che dura due anni. L’istruttoria portò all’accusa di «persone ben individuate di sequestro di persona e omicidio preterintenzionale commesso per motivi politici fascisti». Dopo l’amnistia, lo stesso magistrato dichiarò che «non si doveva procedere contro gli imputati».

Mario Pucci, è da anni per gli amanti del calcio fiorentino un nome familiare, perché il campo sportivo comunale di via del Pollaiolo porta il suo nome.

Tanta speculazione politica fino ad oggi era inimmaginabile. i resistenti sempre meno credibili, con questa manifestazione hanno ancora una volta voluto evidenziare, con falsità, la violenza di una delle squadre fascista capace persino d’uccide a botte un giovane Camerata.

Quella di Mario Pucci è una storia lontana nel tempo, che ci porta ad accusare questa falsa “democrazia“ di atti di gratuita violenza nei confronti di cittadini non certo fascisti che hanno creduto alle false promesse costituzionali.

Potevamo riportare un’interminabile lista di uomini assassinati da questo regime, ma per ora, ci limitiamo a ricordare Bianzino Aldo, Cucchi Stefano, Lonzi Marcello morti per percosse. Ma il regime sanitario di questa repubblica certifica la loro morte come collasso cardiaco.
Loro di certo non aspetteranno 73 anni per essere riabilitati, visto che le false democrazie si apprestano perire.

Admin
Admin

Numero di messaggi : 777
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum