10 febbraio 2012, ricordiamo i martiri, per unire non per dividere l’Europa dei popoli.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

10 febbraio 2012, ricordiamo i martiri, per unire non per dividere l’Europa dei popoli.

Messaggio  Admin il Ven 10 Feb 2012, 08:04


FOIBE: Tutto ebbe inizio nel settembre 1939 quando i governi di Francia ed Inghilterra dichiararono guerra al popolo di Germania, in conseguenza di quell’ingiustificato atto si è giunti al 27 gennaio 1945
(giorno dell’arrivo alle porte di Auschwitz dell’Armata Rossa), nel ricordo del quale un Governo delle Sinistre con legge del 20 luglio 2000 n. 211, volle istituire il “Giorno della Memoria” cosi come la data del 10 Febbraio 1947 (il giorno della firma di un trattato di pace a Parigi), un Governo delle destre con Legge del 30 marzo 2004 n. 92, istituì il giorno del ricordo degli infoibati in Istria, Dalmazia e nelle province dell'attuale confine orientale.
Due ipocrisie, considerato che il ricordo di questi gravi eventi viene imposto per legge a distanza di 55 anni dagli avvenimenti, si è atteso il trapasso della maggior parte dei sopravissuti a quei – come detto – terribili anni di guerra, testimoni oculari dell’una e dell’altra parte, fonte di spontaneismo per giungere ad una verità condivisa e no alla verità del – solo – esercito vincitore, verità venute meno in quegli anni, cosi come continua ad accadere dopo l’ipocrita istituzione della Giornate della Memoria. Ricordi a senso unico, dove si riscontrano servili e populistiche interpretazioni di quei fatti nascosti dolosamente per oltre 55 anni.
Sentiamo rimbombare le frasi pronunciate, 58 anni dopo, dal presidente, comunista, della nostra Repubblica, Giorgio Napolitano, con lo stesso senso di disgusto del presidente della Slovenia, il quale al pari del presidente croato, lo accusa di "razzismo …", la stessa accusa che gli infami comunisti muovono contro i Fascisti.

La storia delle Foibe e d’Auschwitz, vede quale responsabile il trattato di pace firmato a Versailles il 29/06/1919, che volle umiliare oltremodo il popolo tedesco, fino a portarlo alla fame. Il resto è storia di una guerra dichiarata dai franco-inglesi, contro la giusta richiesta di ragionevolezza nel ridiscutere quel trattato.

RICORDANDO GLI ASSASSINATI GRIDIAMO BASTA MENZOGNE!
avatar
Admin
Admin

Numero di messaggi : 855
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum