Camerati! Stringiamoci nelle lotta per abbattere questa falsa democrazia.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Camerati! Stringiamoci nelle lotta per abbattere questa falsa democrazia.

Messaggio  Admin il Mer 24 Ott 2012, 23:09


Mentre la gentaglia rossa richiama in ogni dove la legge costituzionale, voluta dagli invasori, per combattere il Fascismo, la “democrazia” nata dal tradimento mostra un ulteriore faccia, quella che vede i partiti alla ricerca di gente da candidare, non per meriti e coerenza politica, ma scelta, soltanto, per le potenzialità di spesa durante la campagna elettorale. Non importa ha nessuno partito dei trascorsi dei candidati quello che importa e tornare in parlamento più numerosi, per ricattare, e fare propri intersi.

Questo è accaduto durante la scelta dei candidati per il rinnovo dell’Assemblea Sicilia del 28/10/2012, il candidato Antonio PALADINO candidato per la lista “Grande Sud” con candidato Presidente Gianfranco Miccichè, si è premurato a fare stampare fac-Simili e manifesti, per anticipare l’attacchinaggio, ma prima della scadenza per la presentazione delle liste le viene offerta una ulteriore possibilità, candidarsi con il partito del Casini (o) l’U.D.C, detto fatto, nuovi manifesti nuovi fac.Simili, e Antonio Paladino si candida per appoggiare il candidato dei D.S. Rosario Crocetta, (una croce più piccola di quella esposta nel simbolo U.D.C.) che si dichiara con tendenze omosesuali.
All’inizio poteva sembrare uno scherzo, un gioco di prestigio ben riuscito Invece, il candidato che ha cambiato partito e presidente, non cambiando però la foto sui manifesti elettorali, esiste davvero. Il suo faccione è girato per muri e tabelloni ancor prima di aver sottoscritto l’accettazione per Grande Sud, per firmare ufficialmente, mentre affiggeva propri manifesti con altro simbolo, per l’Udc, partito che in un comunicato ha fatto sapere di averlo accolto a braccia aperte anche perché se il Paladino avesse sottoscritto la candidatura per “Grande Sud” , sarebbe scattata automaticamente l’esclusione dalla competizione.
A fare scandalo è la disinvoltura del candidato Paladino, e ancor più dei responsabili U.D.C. siciliani e nazionali che ne hanno fatto un loro candidato in cambio chi sa di che?
Questa è la scelta che una falsa “democrazia” offre al suo popolo.

Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum