Attentato Palazzo Chigi: Ribellarsi ai potenti è un atto di Libertà!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Attentato Palazzo Chigi: Ribellarsi ai potenti è un atto di Libertà!

Messaggio  Admin il Lun 29 Apr 2013, 13:01


Un altro atto disperato di un uomo del popolo contro altri uomini del Popolo, questo sono gli spari delle 11,40 del 28/04/2013, innanzi palazzo Chigi del calabrese quarantanovenne Luigi Preiti, contro il brigadiere Giuseppe Giangrande, 50 anni, e del carabiniere scelto Francesco Negri, di 30, entrambi del battaglione Toscana, il primo ferito al collo, l’altro ad una gamba, per fortuna non sono in pericolo di vita.

C’è da chiedersi come ha fatto il Preiti, fino ad oggi incensurato, ad ingannare le Forze dell’ordine, basta vestire in giacca e cravatta nei luoghi del potere, politico, per passare inosservato, poter estrarre una pistola, quasi una scaccia cane, di fronte a chi ha in dotazione armi di guerra. Purtroppo anche se le tecniche di controllo sono molto più sofisticate degli anni del Fascismo l’Arma dei carabinieri vive una profonda decadenza, i compiti oggi devoluti restano indubbiamente molto complessi e delicati di quelli che ad essi sono stati affidati fino agli anni del Fascismo, che è chiamato ad assolverli deve perciò non difettare, nella maniera più assoluta di qualità morale, intellettuali, culturali e di carattere. Soprattutto di carattere.

La massa degli attuali componenti dell’Arma possiede dette qualità?

Noi Fascisti, nell’esprimere il più forte sostegno ad ogni singolo componente delle forze dell’ordine, in particolare ai carabinieri ingiustificatamente colpiti, non possiamo non evidenziare che, come tanti Preiti ha individuato l’obbiettivo sbagliato, colpendo il popolo. Chi trova la forza della ribellione deve comprendere che i suoi diretti nemici sono i potenti, “pochi vili, facilmente eliminabili”, espressione di una “democrazia” che divide il popolo; un popolo sempre più asservito e lasciato solo d’innanzi alla crescente crisi economica e sociale, dove a pagare è sempre chi ha meno.

Admin
Admin

Numero di messaggi : 777
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum