Kent (Inghilterra): Joele assassinato a 19 anni per un lavoro da cameriere.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Kent (Inghilterra): Joele assassinato a 19 anni per un lavoro da cameriere.

Messaggio  Admin il Gio 24 Ott 2013, 00:05

]

La morte di Joele Leotta, è il frutto della campagna di persuasione che il governo Letta ha messo in atto, diretta ai nostri giovani affinché emigrassero. Emigrate in Germania, Inghilterra o verso i paesi nordici: Questa era l’assillante campagna messa in onda dagli organi di informazione (TV) nazionale, questo è quanto ordinato dal governo Letta, affinché i nostri giovani lasciassero l’Italia andando in cerca di lavoro altrove.

Incapace di assicurare futuro e benessere agli italiani ha spinto i giovani senza le giuste conoscenze o soldi per pagare uno dei tanti politicanti ad emigrare, molti giovani creduloni o disperati, piuttosto che lottare hanno deciso di dargli ascolto, emigrando verso quei paesi che al momento vedevano più prosperi.

Questo ha creduto il 19enne Joele, che da meno di due settimane aveva lasciato Lecco, un tempo ricca provincia del nord, per recarsi in Inghilterra. Una delle nazione vincitrice del secondo conflitto mondiale, per questo ancora oggi gode dei privilegi della vittoria, tra questi, quello di mantenere la propria moneta e l’autonomia monetaria., schernendo l’Euro, moneta che unitamente al mal governo ha indotto l’Italia in una gravissima recessione economica.

A convincere Joele, anche se indirettamente, ad andarsene in cerca del lavoro altrove è stato lo stesso governo che pochi giorni orsono ha indetto un giorno di Lutto nazionale per ricordare a noi italiani la morte dei migranti periti nel tragico, e prevedibile, incidente in mare, che ha permesso ai politicanti una indegna speculazione, visto che hanno messo in moto una più costosa organizzazione dell’accoglienza, avvicinando la Sicilia alle coste africane. Accoglienza, che nel contempo si trasforma in cacciata fuori dalla propria terra per i nostri giovani.

Gli organi di informazione ormai da anni inculcano al nostro popolo la necessità dell’accoglienza (poveretti, disperati; profughi che scappano da guerre e carestie), scagliandosi contro chi, come noi, ritenga al contrario necessaria una forte attività di cooperazione con le nazioni di provenienza, ma la “democrazia” occidentale, la stessa che finanzia guerre ed insurrezione in quelle nazione è sempre più sorda, obbligando il nostro popolo ad una accoglienza insostenibile.

È stata questa stessa informazione che, mentendo sulla realtà economia dell’Inghilterra, ha indotto tanti giovani italiani verso quelle coste, fra essi Joele e Alex aggrediti, al grido “ italiani di merda ci rubate il lavoro”, a Maidstone.nel Kent , all’interno della camera presa in affitto, sopra il locale, dove svolgevano l’umile lavoro di camerieri, il primo è morto il secondo sembra sopraviverra. Per questa aggressione la polizia inglese ha escluso il movente del razzismo. In Italia una qualsiasi lite con extracomunitari è un atto di razzismo, .

Quanti sanno di questo assassinio, quanti ne parlano?

Siamo certi che dal 21 ottobre 2013, la famiglia Leotta sarà meno antifascista e il loro pianto si unirà al nostro grido di dolore per la morte di quel giovane, costretto dal dannato liberalismo a subire il nuovo schiavismo con la subdola illusione d’essere libero.

Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum