Elezioni europee 2014: Io non Voto.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Elezioni europee 2014: Io non Voto.

Messaggio  Admin il Ven 02 Mag 2014, 23:14


Queste elezioni, in tutta Europa segneranno un nuovo successo per la destra di popolo,  tranne in Italia dove la destra di popolo si è sfaldata seguendo il pregiudicato S. Berlusconi e la sua “strategia”, antipolitica, posta al servizio del più sfrenato liberalismo.  
A dimostrarlo, il minor numero di simboli depositati al Viminale, nel 2009 erano 8 mentre nel 2014 appena 5, di questi solo Fratelli d’Italia A.N. (grazie all’esenzione della raccolta firme)  ha presentato le liste nelle 5 circoscrizioni italiane, mentre gli altri movimenti costretti a raccogliere le firme sono rimaste al palo.
In questa competizione sono scomparsi del tutto  “La Destra”  di F. Storace e la “Fiamma Tricolore” di L. Romagnoli, due TRADITORI che,  con il trascorrere degli anni vanno ad aggiungersi ai tantissimi altri.
Questo, secondo alcuni Camerati dovrebbe influire sulle prossime  scelte, scelte che non si pone, “Liberapresenza” la quale resta ferma nel chiedere a quanti la seguono di disertare le urne, non soltanto perché ritiene impossibile per il partito del non Leader   G. Meloni di superare lo sbarramento del 4% che questa falsa “democrazia” ha imposto ai piccoli partiti per competere alla assegnazione dei 73 deputati (uno in più dei seggi attualmente assegnati all’Italia). Auspicare una sempre più alta astensione, quale sintomo di sfiducia del Popolo verso questo regime, del quale noi Fascisti abbiamo subito tante persecuzioni sin dalla sua nascita, e per questo attentiamo il momento propizio per abbatterlo, consegnando al Popolo italiano la sovranità, ormai  persa da oltre 71 anni.
Questo, ancora una volta, è il grido di battaglia CAMERATA NON VOTARE, ASTIENITI!
Per i nostalgici della Fiamma Missina, posta nel simbolo di FdI. A.N., se pur come detto auspichiamo una sempre più alta astensione, riportiamo le liste del candidati presenti nelle cinque circoscrizioni, certi che, leggere i nomi  dei candidati  aiuterà tutti voi nella scelta da “Liberapresenza” propiziata:
 
- Italia nord occidentale (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia), a cui sono assegnati 20 parlamentari da eleggere;
 
Candidati lista
1
Meloni Giorgia
2
Crosetto Guido
3
Fidanza Carlo
4
Ghiglia Agostina
5
Senaldi Carlo
6
Albarello Alice
7
Arena Giovanni
8
Arizzi Lucia
9
Bencini Paola
10
Bulgheroni Fabio
11
Cantamessa Paola
12
Chiesa Paola Maria
13
Cristalli Valentina
14
Torregianni Alberto Dabrazzi
15
Iacobucci Massimiliano
16
Papotti Franco
17
Ronchi Simona
18
Trolli Pietro Italo Maria
19
Valori paolo
20
Zumino Enrico
 
-          Italia nord orientale (Veneto, Trentini, Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna), a cui sono assegnati 14 parlamentari da eleggere;
 
Candidati lista
1
Meloni Giorgia
2
Allam Cristiano Magdi
3
Berlato Sergio Antonio
4
Baldoni Alberto
5
Bizzarri Sonia
6
Bortolett Maurizio
7
Cavedio Gianluca
8
Ciriani Alessandro
9
DE Eccher Manfred
10
Giacomelli Sergio
11
Mascioni Marina
12
Mengoli Chiara
13
Moscheni Diego
14
Ricco Roberto
 
- Italia centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio), a cui sono assegnati 14 parlamentari da eleggere;
 
Candidati lista
1
Meloni Giorgia
2
Scurria Marco
3
Maietta Pasquale
4
Totao Achille
5
Biava Francesco
6
Bracconieri Fabrizio
7
Casioli Sonia
8
Corsi Maurizio
9
Gianpieri Massimo
10
Gardabassi Maria Grazia
11
Lombardi Assunta
12
Ravanelli Ottavio
13
Silvestri Alessandro
14
Zaffini Franco
 
- Italia meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria) a cui sono assegnati 17 parlamentari da eleggere; 


Ultima modifica di nello il Sab 03 Mag 2014, 08:45, modificato 1 volta

Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Elezioni europee 2014: Io non Voto.

Messaggio  Admin il Ven 02 Mag 2014, 23:19


Candidati lista
1
Meloni Giorgia
2
Alemanno Giovanni
3
Belmonte Luca Antonio
4
Bottaio Maria Adele
5
De Angelis Fausto
6
Gallo Giuseppe
7
Iannone Antonio
8
Maietta Giovanna
9
Mirarchi Giovanni
10
Pagano Vincenzo
11
Pizzuto Mariolina
12
Pilolli Domenico Giovanni (detto Giandomenico)
13
Rispoli Luigi
14
Russo Elisa
15
Tavani Antonio
16
Venezia Pietro
17
Zeoli Domenico
 
- Italia insulare (Sicilia,Sardegna). a cui sono assegnati 8 parlamentari da eleggere;
 
Candidati lista
1
Meloni Giorgia
2
Sasso Salvatore Deidda
3
Testoni Simone
4
Pappalardo Sandro
5
Rizzo Francesco
6
Galluzzo Giuseppe
7
Bonelli Sabina
8
Chiara Luigia
 
Se la lettura dei candidati non è stata sufficiente per allontanarvi dalle urne ci permettiamo ricordare che, le “democrazie” occidentali stano realizzando l’Europa che il potere massonico – sionista voleva imporre ai popoli europei subito dopo le 2 guerre mondiali. L’Europa delle banche e della grande finanza non è la nostra Europa.
L’Unione Europea è divenuta sempre più serva dell’economia Americana, difesa con le armi della Nato, dimostrandosi del tutto incapace di assumere direttamente l’iniziativa,  prendendo tempestivamente e responsabilmente posizione su fatti e su avvenimenti salienti della vita sociale e politica dell’Europa, con  particolare riguardo ai problemi inerenti alla indipendenza, alla libertà e allo sviluppo ordinato e civile dei suoi popoli.
Votare per il Parlamento Europeo è inutile, considerato quanto esso è tenuto in conto dalle altre istituzioni dell’Unione, non può farsi carico di appropriate iniziative, idonee a facilitare l’integrazione e la piena indipendenza politica, anche se è l’unico organo che riceve il mandato dai suoi popoli col voto. Un voto che dovrebbe investire il Parlamento Europeo di un crisma di grande portata e di altissimo valore, ma dal quale fino a questo momento non ha saputo trarre le logiche positive conseguenze.
Questo Parlamento resta anomalo, non essendo l’espressione di un vero e proprio Stato sovrano, non ha un governo al quale  direttamente riferirsi, non ha né potere di controllo, né quello legislativo caratteristici di ogni Parlamento; e di conseguenza, esso non è un vero e proprio Parlamento, ma una assemblea politica senza poteri, il cui compito e i cui doveri si esauriscono nell’esprimere pareri, tra l’altro più disattesi che accolti dal Collegio  dei Ministri e dai governi degli Stati dell’Unione.
Fra l’altro risulta inaccettabile il modo col quale viene eletto, visto la mancata unificazione delle leggi elettorali che restano ancora nazionali.             
Questa Europa  nega una sua vera integrazione politica, e con essa un armonico sviluppo sociale e economico, la sola strada percorribile verso l’unità e la vera indipendenza politica.
Non volendo fare l’Europa delle Patrie, si è finito col fare l’Europa delle Banche, che si sono sostituite agli ideali, promuovendo i propri egoistici interessi con i vizi propri della politica.
Solo l’astensione dal voto permetterà che, i valori di ogni popolo, di ogni comunità possano sul serio far nascere in Europa la Grande Patria delle nuove generazioni.      

Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum