Grecia: alle amministrative il vero vincitore Alba dorata

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Grecia: alle amministrative il vero vincitore Alba dorata

Messaggio  Admin il Lun 19 Mag 2014, 21:23

" />

Il popolo occidentale non può più permettersi di vivere sotto dittatura delle regole che alimentano le falsità  “democratiche”, asservite ai potentati internazionali.

Chi come noi propone una diversa organizzazione sociale viene perseguitato ed escluso dalle regole che le stesse “democrazie” si sono date, hanno paura di perdere quello che hanno ottenuto con la prepotenza e la repressione, celate da montagne di menzogne.

Il Fascismo rappresenta l’unità di popolo, mentre chi ci governa in nome della “democrazia” lo fa alimentando  contrapposizioni e divisioni. Quando il popolo lo comprende e inizia a seguire un leader capace di unire il popolo la “democrazia” reagisce pesantemente, questo accade da oltre un anno in Grecia, dove giornalisti e magistrati, giorno dopo giorno aggrediscono dirigenti e militanti del movimento Alba dorata.    

Il 28 settembre 2013 la polizia greca prendendo per scusante l’uccisione  del provocatore Pavlos Fyssas,  accoltellato il 18 settembre 2013 ad Atene  ha arrestato il leader d’Alba dorata Nikos Michaloliakos, il quale è tuttora rinchiuso in carcere con altri  5 deputati, con l’assurda scusa di far parte di un’organizzazione criminale.

Alba dorata e il suo popolo fanno paura alle false “democrazie” non al popolo greco, il quale, nonostante le persecuzioni, domenica 18 maggio 2014 l’ha votato in massa, gli occhi dei paesi cosiddetti “democratici” erano puntati sulla città di Atene e sul voto regionale dell’Attica, dove i risultati hanno fatto  registrare un vero e proprio boom di Alba Dorata, che ha visto raddoppiare i propri elettori rispetto alle ultime elezioni parlamentari,. nonostante l’attacco giudiziario. Il candidato sindaco ad Atene e portavoce del partito, Ilias Kasidiaris, ha raggiunto il 16.12%. In diversi quartieri della capitale greca, Kato Patisia, Kolonos, Akadimia Platonos e Agios Meletions, ha superato il 20%, e in nessuno è sceso sotto il 13,73%. E dire che il servile governo greco aveva chiesto diverse volte di mettere fuori legge Alba dorata, e che, per agevolarne lo scioglimento il 23 settembre 2013  si era spinto persino alla sostituzione di sette alti dirigenti delle forze dell’ordine. Inoltre lo stesso governo sconfitto dalle urne il 18 maggio scorso pretendeva che la Corte Suprema greca escludesse Alba dorata dall’elezioni europee del 25 maggio, cosi non è stato.

Alba dorata sarà presente nel parlamento europeo. NON DA SERVO!        

Liberapresenza, anche in questa occasione ricorda i due militanti greci d'Alba dorata, Manolis Kapellonis e Yorgos Fundulis, uccisi il 2 novembre 2013, d’avanti la sede del partito, situata in un quartiere periferico di Atene, da colpi sparati all’improvviso da vili sovversivi asserviti al capitalismo che, lasciarono a terra Alexandros Gerontas, gravemente ferito convinti di averlo assassinato.

Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum