14 giugno 2015: Alimentiamo il non voto!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

14 giugno 2015: Alimentiamo il non voto!

Messaggio  Admin il Sab 13 Giu 2015, 04:22


Il non voto ha dato i suoi frutti! Ora ritroviamo l’Unità d’Area.

Liberapresenza  continua la campagna del non voto, campagna facilitata da quanti in nome della “democrazia” impongono al nostro popolo il loro governo.
Al Popolo che non si è recato a votare dobbiamo aggiungere coloro che pur presentatosi al seggio hanno scelto di annullare o lasciare bianca la scheda, un non voto che purtroppo non contribuisce alla campagna del non voto e per questo non può trova la nostra comprensione.
Risulta sempre più chiaro che liberatori e traditori giorno dopo giorno stanno perdendo la loro battaglia, nonostante dispongano di strumenti di persuasione di massa sempre più sofisticati ed efficienti.

Questa “democrazia” deve essere abbattuta senza se e senza ma, raggiunta una cosi elevata percentuale di non voto è compito nostro spingere l’acceleratore della protesta per distruggere ogni possibile istituzione che possa reggerla ancora.
Additiamo  al popolo i responsabili delle loro frustrazioni, della loro infelicità della loro irrequietezza.
Aizziamo il popolo contro la presenza dell’Esercito occupante, i Partiti e gli organi di Informazione.
Annunciamo i valori e la nostra capacità di governo, dove ogni cittadino dovrà contribuire al benessere dell’altro, dove contribuiti e  tassazione complessivamente non potranno superare il 25% del reddito famigliare, dove la Nazionale rappresenta un valore, cosi pure le libertà dell’individuo, il quale deve trovare nelle istituzioni un protettore capace di difenderlo da furbi e disonesti che non intendono obbedire alle leggi che il Popolo stesso si è dato.

Per questo ancora una volta richiamiamo tutti i Camerati all’Unità d’Aria, invitandoli a lasciare da parte ogni nostalgismo (per il tempo che fu) che questa falsa “democrazia” alimenta come spauracchio, non solo contro quanti hanno il coraggio di definirsi Fascisti ma, contro tutto il Popolo.

Da subito dobbiamo concentrare ogni nostro sforzo a screditare ed abbattere la “democrazia” libertaria che gli anglo-americani continuano ad imporci,  restituendo al popolo la protezione e la dignità perduta.

Le tabelle sottostanti dimostrano lo scarso valore che il Popolo attribuisce all’attuale “democrazia”.    




Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum