Affile: Sindaco e Assessori processati con l'accusa di apologia del Fascismo. un'altra vergogna!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Affile: Sindaco e Assessori processati con l'accusa di apologia del Fascismo. un'altra vergogna!

Messaggio  Admin il Lun 21 Set 2015, 05:56


Un altro rinvio a giudizio per apologia del Fascismo.

Da tempo si perseguono e si condannano i Camerati con la stessa imputazione, alcuni negli ultimi mesi, uno per essersi permesso di indossare una felpa con stampata l’immagine di sua Eccellenza Benito Mussolini, altri per aver innalzato il braccio al cielo e gridato Presente!

Per questo i traditori dell’Italia, forti delle precedenti condanne, il 20 settembre 2012 deliberavano di dare mandato all’avv. Francesco Mandarano di Prato di sporgere denuncia presso la Procura della Repubblica di Tivoli contro il Sindaco (Pdl) di Affile, Ercole Viri, ed altri eventuali compartecipi, a seguito dell’erezione del monumento-sacrario a Rodolfo Graziani, (per il reato, di apologia del Fascismo, apologia di delitti ed altri reati previsti dalla legge Mancino. nella denuncia si chiedeva inoltre che, la Procura accertasse le modalità della realizzazione del monumento con fondi pubblici, ai fini di ulteriori valutazioni.

La Procura della Repubblica di Tivoli a seguito dell’esposto presentato dai traditori dell’Italia si è mossa prontamente, assegnando il procedimento iscritto al nr. 2692/12 al procuratore dottor Luigi De Ficchy, il quale si è premurato ad inviare un avviso di garanzia al sindaco Ercole Viri e agli assessori Giampiero Frosoni e Lorenzo Peperoni.
All’epoca le accuse formulate contro i tre amministratori affiliani erano di apologia di fascismo, e di presunte irregolarità nelle procedure per l'utilizzo dei fondi comunali per la costruzione del mausoleo.

Il dottor Luigi De Ficchy, percorrendo le stesse strade dei suoi colleghi, non riscontrando irregolarità nelle procedure burocratiche, (cosa da non credere visto l’appartenenza politica – il Pdl) ha imputato sindaco e assessori del reato di apologia del Fascismo in quanto con delibera di giunta comunale del 21 luglio 2012, in qualità di assessore con il proprio voto, concorrevano a deliberare la dedica del monumento al soldato, sito all'interno del parco Radimonte, al Gen. Rodolfo Graziani e successivamente, in data 11 agosto 2012, in occasione della pubblica manifestazione per inaugurare il predetto monumento il sindaco esaltava pubblicamente l'esponente del Fascismo.

Gli imputati, pertanto, risponderanno del solo reato di apologia del Fascismo davanti al Giudice Monocratico del Tribunale Ordinario di Tivoli a partire dalle ore 11 del 21 settembre 2015.

Ancora una volta i traditori d’Italia possono vantarsi del loro sfascismo, hanno raggiunto l’obbiettivo che si erano prefissato da tempo. Sicuri in una condanna, il presidente dell’Ente provincia di Massa Carrara, Narciso Buffoni, e i sindaci dei comuni di Carrara, Marzabotto, Montignoso e Stazzema chiederanno di autocostituirsi a spese dei propri cittadini parte civile.

Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum