Ragusa, È stata espulsa per le esternazioni filofasciste la consigliera a cinque stelle: Quando la confusione regna sovrana.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ragusa, È stata espulsa per le esternazioni filofasciste la consigliera a cinque stelle: Quando la confusione regna sovrana.

Messaggio  Admin il Gio 05 Mag 2016, 23:48



Il MoVimento che con i vafa è riuscito a coinvolgere gli elettori dell’antisistema, in realtà lo sta rappresentando pianamente, per questo non ha perso tempo ad espellere una sua consigliera al comune di Ragusa dove ad amministrare è il sindaco pentacinque Federico Piccitto. La dimostrazione che il M5s è solo una valvola di sfogo per i tantissimi italiani stanchi di questa falsa “democrazia” è evidenzia nella motivazione che ha portato all’espulsione: “Apprese le gravi dichiarazioni della consigliera comunale”, si legge nella nota, “inerenti l’esaltazione dell’ideologia fascista nel rispetto della Costituzione e della legge Italiana, il M5s si dissocia apertamente e condanna tali affermazioni reputandole ancor più gravi per il ruolo istituzionale che la stessa rappresenta”.

Sono tanti i cittadini caduti nella trappola del M5s, come la consigliera ragusana che si è ritenuta libera di pubblicare su Facebook la propria opinione sul 25 aprile “festa della liberazione” - monopolizzata da 71 anni da gente sinistra -. Probabilmente non segue l’attività che i deputati e senatori del moVimento svolgono nel parlamento, dove a nostro dire rappresentano la più estrema delle sinistre.

Chi sa come ha fatto questa consigliera, entrata in consiglio in sostituzione della dimissionaria Serena Tumino, l’8 settembre 2014 (giorno della resa SENZA CONDIZIONI all’invasore americano) a resistere in quell’ambiente, per lei, sicuramente malsano per oltre 20 mesi considerato che ancor prima di entrare in consiglio sul proprio profilo Facebook rivolgeva aspre critiche all’amministrazione a cinque stelle e al meetup di Ragusa.

Forse per questo i consiglieri Migliori e Morando dichiaravano che il consigliere subentrante alla Tumino, era uno spirito libero, sostenendo che se tale rimarrà, e questa era la loro speranza, non potrà che giovare alla vita politica di quest’Aula e quindi all’intera Città.

Città che, secondo dei vili antifascisti locali e nazionali, si sarebbe ribellata dopo che la consigliera aveva pubblicato sul proprio profilo Facebook l’immagine, lutata, in cui era riportato lo slogan “non festeggio il 25 aprile” e “noi eravamo Fascisti, poi siamo rimasti Fascisti e rimarremo sempre Fascisti”, pubblicazione seguita il 26 aprile da un’ulteriore immagine con alcuni busti di Benito MUSSOLINI.

L’incapace sindaco Federico Piccitto, anziché preoccuparsi delle accuse mosse alla sua “democratica” amministrazione , si è premurato nel pubblicare una nota su Facebook, dove asserisce: “il nostro ruolo da cittadini è di servizio ai cittadini. Non è quindi accettabile alcuna valutazione di merito di fronte a situazioni del genere. Si deve agire e basta”. Continuando: “prima di ogni cosa viene il rispetto per le istituzioni. Le dimissioni dalla carica di consigliere comunale sarebbero il riflesso naturale di tale rispetto”.

Una dichiarazione di aperta guerra contro una consigliera che fino al 30 aprile 2016, aveva assecondato quel sindaco con la serpe in corpo.

Siamo certi che la consigliera resterà in Consiglio, a rappresentare tutto il Popolo della Città di Ragusa, considerato che la sua libera opinione fino ad oggi non è stata condannata dagli organi giudiziari, pertanto gode a pieno dei diritti civili e politici, mai negatigli.

La Consigliera si ricordi che fin qui ha appoggiato un’amministrazione inadeguata e incapace, che di nuovo ha portato ai suoi cittadini un continuo aumento della pressione tributaria, cosi come accade regolarmente negli altri Comuni.

Dov’è il modo nuovo d’amministrare dei cinque stelle!
Contro la partitocrazia la novità resta il Fascismo, che per natura va sempre verso il popolo.

Admin

Numero di messaggi : 776
Data d'iscrizione : 23.09.08

http://liberapresenza.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum